La cucina Viennese: la tradizionale Gulaschsuppe

06
marzo
2014

Posted by Enza Bergantino

Posted in News / Ricette / Sapori in tour

0 Comments
la cucina viennese

La cucina Viennese, un viaggio molto saporito!

Di rientro da un week end a Vienna, non potevo non raccontarvi delle prelibatezze austriache. Vienna non ha una propria tradizione culinaria: è infatti un mix delle diverse tradizioni gastronomiche dell’Europa del centro e dell’Est. La cucina viennese si è  formata nel tempo prendendo ciò che di meglio c’era nel vasto impero asburgico ed elaborandolo nel migliore dei modi. Zuppe saporite, eccezionali secondi a base di carne, contorni speziati e dolci gustosissimi la rendono unica.

Oggi voglio raccontarvi di una preparazione molto diffusa in tutta l’Austria, la Gulaschsuppe.

Cucina viennese

Ingredienti 

50 g di strutto di maiale

200 g di cipolle

spicchio d’aglio

500 g di manzo

1 cucchiaio di paprika dolce

1 cucchiaio di concentrato di pomodoro

1 cucchiaio di aceto

1 cucchiaino di sale

un po’ di maggiorana e cumino

1 litro di acqua

250 g di patate

1 cucchiaio di farina 00

1 peperone (a seconda dei gusti)

Tempo di preparazione: 3 ore circa

Difficoltà: medio/alta

Procedimento

Fate dorare nello strutto le cipolle finemente tritate e l’aglio. Aggiungete la carne tagliata a dadini, soffritetela. Cospargete con paprica e concentrato di pomodoro, irrorate con l’acqua, condite, aggiungete l’acqua e lasciate cuocere fino quasi a cottura completa. Pelate le patate, tagliatele a cubetti, mischiate bene la farina con poca acqua, aggiungete tutto al brodo, ultimate la cottura e servite subito. Chi preferisce una minestra più piccante può unire prima di servirla un peperone finemente tagliato.

Consigli

Potete aggiungere alla zuppa un cucchiaio di panna acida, al centro del piatto, qualche fetta di pane tostato e un’uovo.

About 

Sono appassionata di arte fin da bambina, di design, di moda e di pubblicità. Amo la lirica, il teatro, il cinema, la letteratura, la musica, la Provenza, il mio cocker Navarre e la Mia Puglia. Sono una viaggiatrice e porto sempre con me la reflex.

Mi appassiona tutto ciò che è interessante, da grande vorrei fare il falegname, come mio nonno! Adoro l’arte contemporanea, gli alberi di natale ricchi e luminosi, passeggiare, l’aria pungente di una fredda giornata di dicembre a L’Aquila… Ho passioni trasversali, mi innamoro ogni giorno, di cose diverse, sempre nuove, come in un’avventura!

    Find more about me on:
  • facebook
  • googleplus
  • twitter
  • youtube