Cucina di recupero, “Polpette ai piselli”

20
gennaio
2014

Posted by Enza Bergantino

Posted in News / Ricette

0 Comments
cucina di recupero-polpette ai piselli

La cucina di recupero, ricette.

La cucina di recupero affonda le sue origini nella storia della cucina italiana, da sempre le nostre nonne, le nostre mamma, recuperano gli avanzi per dargli nuova vita in piatti altrettanto gustosi.

Oggi, nel mio caso, ho deliziato i miei ospiti a pranzo con “I bolliti”, un piatto tipico della tradizione parmigiana, con contorni, salsine e mostarde di frutta. Dilemma avanzi, (un pezzo di paletta di vitello, una coscia di gallina, un quarto di cappone, una polpetta di ripieno e dei piselli) che fare? Mia nonna dice sempre che in cucina non si butta via niente, soprattutto se stiamo parlando di ingredienti di alta qualità, come i miei “avanzi”.

Polpette, perché no? Le polpette sono un classico esempio della cucina di recupero, avanzi di carne, di arrosti… Come ho fatto? Ho preso tutta carne avanzata dal mio brodo, ho spolpato per benino le ossa, facendo molta attenzione, soprattutto al cappone e gallina, a non lasciare schegge, ho tagliato il tutto a coltello in pezzi piccoli, ho aggiunto uova, parmigiano e pane grattugiato, e impastato il tutto, poi l’ho passato con un mixer ad immersione, per evitare che rimanessero pezzi troppo grossi. Raggiunta la consistenza desiderata, ho formato delle polpette, nel mio caso  molto grandi, perché mi piace doverle tagliare per mangiarle. Con i piselli, già cotti, anch’essi avanzati dal pranzo, o fatto il letto delle mie polpette. Ho preparato in padella il soffritto con cipolla, carote, sedano, burro e olio extra vergine d’oliva, aggiunto i piselli, un barattolo di pomodori datterini per rendere il “sugo” più cremoso, e dare quella punta di acidità che sta bene con la dolcezza della cipolla e dei piselli, e dopo poco, ho aggiunto le mie polpette, le ho fatte rosolare su tutti i lati e cucinate per venti minuti a fuoco lento aggiungendo un po’ di brodo.

Il risultato? Un ottimo piatto, molto gustoso, low cost e fatto per lo più con ingredienti avanzati.

cucina di recupero cucina di recupero-polpette

About 

Sono appassionata di arte fin da bambina, di design, di moda e di pubblicità. Amo la lirica, il teatro, il cinema, la letteratura, la musica, la Provenza, il mio cocker Navarre e la Mia Puglia. Sono una viaggiatrice e porto sempre con me la reflex.

Mi appassiona tutto ciò che è interessante, da grande vorrei fare il falegname, come mio nonno! Adoro l’arte contemporanea, gli alberi di natale ricchi e luminosi, passeggiare, l’aria pungente di una fredda giornata di dicembre a L’Aquila… Ho passioni trasversali, mi innamoro ogni giorno, di cose diverse, sempre nuove, come in un’avventura!

    Find more about me on:
  • facebook
  • googleplus
  • twitter
  • youtube