5 creativi modi per utilizzare i fondi di caffè

10
agosto
2019

Posted by lucaesperto

Posted in News

0 Comments
CapsuleCaffè_+1_fondicaffe_IMG-1

Tra l’arte del riciclo, tra il desiderio di salvaguardare l’ambiente e tutti i social e blog (Pinterest, Instagram ad esempio) che mostrano tanti modi creativi facili di riciclare, anche i fondi del caffè hanno trovato la loro collocazione.

Come? Una volta fatto il caffè con la moka o in capsule che sia, i fondi del caffè finiscono nella pattumiera?! È un peccato e anche un grosso errore: sono un “rifiuto” che in realtà può tornare utile ancora molto prima di diventare esausto. Prima di leggere questi 5 modi creativi per riutilizzarli, vale la pena ricordare che le capsule del caffè vanno aperte e svuotate per essere riciclabili: la capsula nella raccolta della plastica, il caffè nell’organico o meglio ancora in un contenitore per riutilizzarlo in un secondo momento.

Concime

Il rimedio più conosciuto è senza dubbio quello di usare i fondi del caffè per concimare, sono ricchi di azoto, potassio, magnesio e calcio. Lasciarli leggermente essiccare e poi aggiungeteli nel terriccio dei vostri vasi o delle piante in terra. Alla stregua delle bucce di banana, i fondi del caffè sono un potente ingrediente e ammendante per far crescere bene le vostre piante, in particolar modo le acidofile (gerani, azalee, rododendri, ortensie…) perché essendo ricchi di azoto, abbassano il pH del terreno rendendolo più soffice. Si può anche preparare un fertilizzante naturale che andrà a nutrire profondamente le foglie sia delle piante in vaso che da giardino: versare due tazze di fondi di caffè essiccati in un secchio d’acqua, lasciare in infusione per alcune ore e poi filtrare. Inserire il liquido ottenuto in un vaporizzatore e irrorare così le piante.

Anti-formiche e lumache

L’odore del caffè è intenso anche per gli uomini, figuriamoci per piccoli insetti come le formiche. Si possono utilizzare i fondi del caffè per tenere lontane le formiche, è sufficiente posare un po’ dei fondi sul bordo delle finestre e portefinestre, oppure nei punti in cui le avete viste annidarsi per evitare che entrino in casa. Al tempo stesso combatteremo pure le lumache che mangiano le nostre piante, perché anche per loro l’odore del caffè è un repellente fortissimo.

Cattura odori

Utilizzando sempre i fondi di caffè essiccati si possono preparare dei piccoli vasetti – senza tappo, o con il tappo traforato – per catturare gli odori in diversi punti della casa. Utilizzando solo la polvere dei fondi di caffè il barattolino può essere usato nel frigorifero dove assorbirà tutti gli odori degli altri cibi. Aggiungendo ai fondi delle gocce di olio essenziale di vostro gradimento – lavanda, cannella, tea… – oppure stecche di cannella e chiodi di garofano si possono utilizzare nell’armadio o in stanze con poca aerazione per assorbire i cattivi odori e al contempo profumare. Utilizzando un sacchettino di tela si può fare lo stesso in auto, specialmente se si ha ancora il brutto vizio di fumare.

Sgrassatore

Usati anche tal quali i fondi di caffè sono un grande alleato per la pulizia di piatti, padelle e pentole unte. Sarà sufficiente strofinare i fondi sulle superfici da lavare per vedere il grasso più ostinato andar via senza troppa fatica. E allo stesso tempo anche gli odori svaniranno. Si pensi alla pentola della frittata o del pesce – gli odori più forti e ostinati in assoluto in cucina: anziché sprecare sapone per i piatti, è bene prima togliere i residui di cibo con un tovagliolo, poi cospargere con i fondi di caffè e strofinare normalmente. Poi risciacquare e dare una passata normale con il sapone.

Bellezza

Sono molte le ricette per trattamenti di bellezza fai-da-te che prevedono l’impiego dei fondi del caffè, sia per le loro proprietà stimolanti sia per la consistenza granulosa. Difatti, vengono usati per creare maschere per il viso, scrub e creme anti-cellulite, in combinazione con olio, miele e zucchero di canna generalmente.